STMicroelectronics mette in campo anche la SensorTile.box

Nuova edizione, nuova tecnologia a disposizione. ST ha appena lanciato la quinta edizione del concorso “Costruiamo il futuro con STM32 Open Development Enviroment”, concorso rivolto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori italiane con l’obiettivo di stimolare la collaborazione tra mondo della scuola e mondo del lavoro e migliorare la vita di ogni giorno promuovendo lo sviluppo di applicazioni innovative. La formula del concorso, ormai consolidata, quest’anno prevede una novità importante sul fronte dell’elettronica che i team studenteschi potranno utilizzare per dare corpo ai propri progetti.

Uno strumento in più

«La principale novità di quest’anno – racconta Adriano Basile, Technical Marketing Manager di ST – è la nuovissima SensorTile.Box, una scatolina di  6×3 centimetri quadri, che contiene all’interno tutti i sensori ST di ultima generazione con una connettività Bluetooth. L’abbiamo presentata anche alla Maker Faire di Roma. Si tratta del dispositivo che l’alpinista Luca Colli ha portato con sé sull’Everest, registrando tutti i dati sul movimento dello scalatore e sulle condizioni ambientali, per poter migliorare la prestazione sportiva. In questa edizione del concorso metteremo la SensorTile.Box a disposizione dei team studenteschi assieme al kit di sviluppo STM32 Nucleo, con STM32 Nucleo Expansion board e il loro ambiente di sviluppo Open Development Environment, utilizzato in questa competizione anche nelle precedenti edizioni.

Sensortile.Box

La SensorTile.Box permetterà ai team in gara di sviluppare tutte le varianti di applicazioni wearable o portable. In sostanza – continua Basile – si amplia la gamma di scelta delle idee progettuali, anche con modalità nuove perché la SensorTile.Box offre nuove opportunità per applicazioni da utilizzare con gli smartphone. Insomma, diamo ai ragazzi la possibilità di usare qualcosa di veramente nuovo sul fronte della tecnologia e ampliare l’insieme di cose che possono progettare. Ci auguriamo che vengano fuori idee sempre più innovative».

Come funziona il concorso

 “Costruiamo il futuro con STM32 Open Development Enviroment” è un concorso rivolto alle scuole superiori di tutta Italia e si svolge in due fasi: nella prima, entro il 27 novembre gli studenti possono registrarsi al sito web costruiamoilfuturoconstm32ode.it e presentare la loro idea progettuale. Ogni scuola potrà presentare al massimo due team, ognuno dei quali composto da 2 a 4 studenti. Poi, la giuria composta da esperti  ST selezionerà le migliori idee progettuali e ogni team selezionato riceverà l’elettronica necessaria a sviluppare il progetto.

«Abbiamo inserito on line – aggiunge ancora Basile – alcune guide che aiutano gli studenti a conoscere quali strumenti mettiamo loro a disposizione per realizzare il progetto». Qui scatta la seconda fase: ai team viene fornita l’elettronica e si avvia la realizzazione dei progetti. Cinque mesi di tempo per realizzare quanto proposto: entro il 30 aprile 2020, infatti, ogni team dovrà presentare il prototipo dell’idea, tramite un video o una presentazione. La giuria, unica su scala nazionale, entro il 15 maggio comunicherà quali sono i team vincitori: uno per l’Italia centro-settentrionale e uno per l’Italia meridionale e insulare. Entrambi i team vincitori verranno invitati rispettivamente nei siti ST di Agrate-Castelletto in Lombardia e di Catania per ricevere il premio: per la scuola un contributo in  denaro per migliorare le attrezzature scientifiche di laboratorio, per gli studenti un piccolo riconoscimento tecnologico.

Guarda l’intervista ad Adriano Basile su “Costruiamo il futuro con STM32 ODE”

Sfoglia la Gallery delle scorse edizioni

foto delle precedenti edizioni

Immagine 1 di 15